vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Briona appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Novara

Proh

La frazione di Proh sorge ai piedi della collina che scende dalla Valsesia verso Novara e che in antico aveva il nome di Monte Regio. L'etimologia del nome Proh è incerta: o sito petrorio o luogo sassoso (petrolium, pretorium, pretrorium o petrurium).
Proh compare citato per la prima volta nel 949 come Capus Plebis. Era luogo di una certa importanza e dalla pieve (vedi scheda - visita guidata) dipendevano Briona, Castellazzo Novarese (Camodeia), San Martino (Orre), San Bernardino e tutta l'area fino a Sillavengo compreso.
Nel 1140 venne concessa in feudo da Corrado III di Svevia ai Conti di Biandrate che probabilmente furono i primi costruttori del primo fortilizio posto sull'altura ancora oggi detta "il Castellaccio".
Qui si trovano la piccola e antica chiesa di San Silvestro e i resti della cinta interna e della torre (XI sec.) del fortilizio, il castello costituiva nel 1362 il primo serio baluardo difensivo sulla strada che da Novara saliva verso la Valsesia.
Fu distrutto, come molti altri, durante la guerra tra i Visconti di Milano e il Marchese del Monferrato. Il luogo passò poi sotto il controllo dei Caccia di Mandello. Nel 1572 Proh passò dai Tornielli ai Cattaneo.
Nel 1672 la fortezza e il feudo di Proh vennero acquistati dai Cattaneo di Cavaglietto che li tennero fino agli inizi dell'ottocento.